Presentazione
Carta dei servizi
Bilancio

Presepe vivente 2005


Questo è un fatto, un avvenimento.

Non solo è nato il figlio di Dio in quel tempo, in quel giorno preciso, in quel luogo, ha preso il corpo da sua madre Maria, ma quel fatto, quell’avvenimento riaccade nel presente,vive nella quotidianità, in carne e ossa, come allora, nel suo corpo che è la Chiesa.

Questa sera vogliamo testimoniare la nostra appartenenza alla Chiesa, al suo corpo.
Questo gesto ci riporta al fatto che è all’origine della nostra fede. Il Presepio vivente non ha vergogna di immaginare come tutto ciò avvenne, ma è una modalità educativa attraverso cui siamo guidati a riconoscere Cristo Gesù nel presente. (dall'introduzione)

 

Introduzione      

Omelia

Locandina

Fotografie

Rassegna stampa

Video

 

Powered by Arvea srl - Privacy policy